Come prendere le misure per le zanzariere?

Se si ha intenzione di installare autonomamente le zanzariere in casa, allora risulta opportuno ricordare le misure esatte dei vani ove andremo a posizionare i pannelli. Esistono quindi una serie di regole che è bene tenere a mente qualora si decida di entrare nel mondo delle zanzariere. Ciò indipendentemente dal tipo che si intende installare. Il primo consiglio è quindi quello di rilevare le misure con un flessometro sia per la lunghezza sia per larghezza. Ovviamente, non bisogna dimenticare di calcolare i giusti spazi in caso di presenza di maniglie o di persiane che impediscano l'apertura della zanzariera.

Lo spazio necessario per l'installazione

Un primo rilievo riguarda lo spazio utile per il corretto posizionamento dei pannelli della zanzariera. Infatti, occorre valutare la presenza di maniglie, tapparelle, guide di apertura o persiane che potrebbero ostacolare il corretto avvolgimento della zanzariera. Ovviamente, bisogna considerare la grandezza e lo spessore dei pannelli. Infatti, esistono molteplici modelli che vanno da 13 mm ai 60 mm. Inoltre, è possibile fissare le zanzariere con velcro adesivo, fermagli adesivi o chiodi. La differenza sta nel fatto che usando il velcro o il fermaglio adesivo occorre fissare una parte sul telaio e l'altra sulla zanzariera, mentre se si usano i chiodi occorre posizionare la zanzariera in prossimità dell'infisso procedendo con calma ad attaccare i chiodi dal basso verso l'alto.

Misurare la larghezza e la lunghezza

Altro aspetto importante è quello di rilevare la larghezza, ossia lo spazio intercorrente tra i due lati della finestra. Ovviamente, occorre sempre considerare gli spazi in base ai vari modelli di zanzariere esistenti. Bisogna stare molto attenti a non commettere errori, ma fino ad uno o due cm di dislivello non occorre allarmarsi in quanto, in fase di montaggio dei pannelli, le guide laterali potranno colmare la lacuna. Per calcolare l'altezza occorre misurare lo spazio esistente partendo dal basso e andando verso, tra le due soglie della finestra. Un consiglio è quello di verificare l'altezza in più punti del vano, al fine di evitare che vi siano errori per la presenza di un dislivello della finestra. Se dovessi avere dei dubbi sulle misure è sempre meglio cominciare da capo e ricalcolare tutte le grandezze. Infatti, solo prendendo le misure corrette avremo un perfetto montaggio della zanzariera.

Il montaggio finale della zanzariera

Una volta che si sono prese le misure si può procedere ad ordinarla. Una volta acquistata si può passare al montaggio. In alcuni casi le zanzariere vengono già tagliate, mentre altre volte è necessario provvedere da sé. Il secondo step è comunque il fissaggio delle staffette nella parete. Solitamente, le viti e gli altri accessori sono inclusi nel kit di montaggio. In questo caso, serviranno solo un cacciavite e un metro. A questo punto, bisogna verificare che le dimensioni dei pannelli corrispondano allo spazio dell'apertura a disposizione. Successivamente, occorre fissare in ogni lato della parete le staffe che serviranno per levare ed inserire i pannelli. Vanno, poi, applicate le piastre avvitandole negli appositi spazi presenti sulla zanzariera. Infine, le piastre andranno fissate alla parete inserendo le guarnizioni in silicone. Un'accortezza risiede nel fatto di evitare di non lasciare scoperti i chiodi inseriti. Infatti, nel kit di montaggio vi sono sempre i cappucci che è bene inserire per ogni vite applicata. Avendo concluso il montaggio occorre soltanto provare il corretto funzionamento del meccanismo di apertura e chiusura, salvo che si tratti di una zanzariera a pannello fisso. Con questi utili accessori l'abitazione diventerà ben presto un ambiente pulito e accogliente, senza fastidiosi insetti in giro per la casa.