Piccoli traslochi a Napoli

Il tuo trasloco è piccolo e comprende pochi beni e un numero molto limitato di scatole. Allora, dovresti occupartene direttamente, oppure dovresti affidarti ad una ditta di traslochi? E, in questo caso, quali sarebbero i costi?

Ecco tutto ciò che dovresti sapere in merito ai piccoli traslochi a Napoli per affrontarli al meglio.

Piccoli traslochi, che cosa si intende?

Un piccolo trasloco è un trasferimento che comprenda una decina di scatole, solo alcuni mobili ed elettrodomestici. Inoltre, è un trasloco che non richiederà un trasferimento per lunghe distanze, e che spesso si potrà realizzare nella stessa città, o addirittura in quartieri adiacenti.

Ad esempio, potrai rientrare in questa categoria se dovrai trasportare il tuo letto, un armadio, qualche scatola e i tuoi vestiti. Sono i classici traslochi di chi abiti una casa ammobiliata, degli studenti e dei single.

Piccoli traslochi a Napoli, i costi per le ditte

Molti potrebbero avere la tentazione di fare da soli un piccolo trasloco a Napoli, ma questa tentazione dovrebbe essere abbandonata fin da subito. Questo perché anche un trasloco piccolo richiede competenze, mezzi adeguati e una capacità di trasporto che i non addetti ai lavori possono non avere.

Quindi, ti consigliamo sicuramente di affidarti ad una ditta, e in questo caso potrai avere la curiosità relativa al costo del trasloco. Un trasloco che comprenda solamente le scatole potrebbe non superare neppure i 100 euro, mentre bisognerà aggiungere almeno altri 80 euro nel caso in cui sia necessario traslocare anche il letto, e un centinaio nel caso in cui si debba spostare una libreria o un divano a due posti.

Come organizzare i piccoli traslochi

Dopo aver scelto la tua ditta di traslochi, dovrai organizzarti, e cercare di non arrivare all’ultimo momento. Un paio di settimane prima della data fatidica, dovrai procurarti le scatole e iniziare ad effettuare una cernita dei tuoi beni.

Potrai iniziare ad inscatolare sempre un paio di settimane prima, e in questo tempo ti potrai anche occupare di eliminare ciò che non ti serve, sia buttando gli oggetti sia vendendoli. Dovrai partire anche prima per gli aspetti burocratici, almeno un mese prima.

Questi comprenderanno la richiesta di cambio di residenza, l’attivazione delle nuove utenze, e la disattivazione di quelle precedenti, e l’effettuazione di alcuni lavori nella tua nuova casa, come accade per la tinteggiatura e le pulizie approfondite. Infine, se riesci recluta un paio di amici che ti possano aiutare in questa piccola impresa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi